Anziani inappetenti: cosa fare?

inappetenza anziani

Perdere l’appetito da anziani è un problema comune che può avere diverse cause e conseguenze importanti. Nutrirsi in modo adeguato è fondamentale per mantenere la salute e la forza fisica, soprattutto con l’avanzare dell’età. In questo articolo, scopriremo cosa fare se un anziano non ha appetito, quali sono le cause più comuni dell’inappetenza negli anziani e come stimolare l’appetito con rimedi naturali e integratori alimentari.

inappetenza anziani

Capire le cause dell’inappetenza negli anziani

La mancanza di appetito negli anziani può essere causata da diversi fattori, di carattere sia fisiologico che psicologico, che devono essere individuati attraverso visite specialistiche e specifiche per poter trovare poi una soluzione al problema della mancanza di appetito nella persona anziana. Tra questi fattori, possiamo elencare:

  • Problemi di salute: diverse patologie possono causare la perdita dello stimolo alimentare nella fascia della terza età. Tra queste troviamo infezioni, malattie croniche come cancro, diabete o malattie renali, disturbi digestivi, depressione, dolore cronico, effetti collaterali dei farmaci. È appunto necessario trovare la radice del problema attraverso esami specifici per poterlo affrontare.
  • Fattori psicologici: solitudine, isolamento sociale, lutto, ansia, stress. Tutti questi fattori possono influenzare enormemente lo stato di salute di ognuno di noi, e vi sono problematiche, come appunto l’isolamento sociale, che colpiscono maggiormente questa fascia di età.
  • Fattori sociali: la condizione economica (sappiamo tutti che molti anziani faticano ad arrivare a fine mese con la sola pensione), la difficoltà a fare la spesa o preparare i pasti, per avere un regime alimentare vario ed equilibrato, vivere da soli, che porta alla svogliatezza per la preparazione dei cibi, scarso interesse per il mangiare: anche tutte queste problematiche influenzano molto questa patologia.
  • Cambiamenti fisiologici: l’incedere degli anni porta con sé mutamenti nel fisico di una persona che va a colpire anche questo aspetto della salute: perdita di olfatto e gusto, riduzione della salivazione, problemi di masticazione o deglutizione, contribuiscono fortemente a creare inappetenza nell’anziano.

Cosa fare se un anziano non ha appetito

inappetenza anziani

Se un anziano non ha appetito, è importante consultare il medico per escludere eventuali problemi di salute sottostanti. Questi può quindi consigliare le seguenti strategie per stimolare l’appetito:

  • Modificare la dieta: offrire pasti piccoli e frequenti, proporre cibi morbidi e facili da masticare, privilegiare sapori forti e aromi gradevoli, arricchire i cibi con proteine e calorie, servire la tavola in modo invitante. Questi sono ottimi spunti per incoraggiare l’appetito di ognuno.
  • Incoraggiare l’attività fisica: anche una leggera passeggiata quotidiana può aiutare a stimolare l’appetito. Il movimento, a tutte le età, fa aumentare la sensazione di fame, dovuta alla perdita energetica durante l’attività fisica.
  • Garantire una buona idratazione: bere molta acqua e bevande senza zucchero durante il giorno. Questo provoca la stimolazione della salivazione, che associamo naturalmente all’assunzione di cibo.
  • Favorire la socializzazione: incoraggiare l’anziano a mangiare in compagnia di familiari o amici serve ad annullare spesso l’effetto psicologico del rifiuto del cibo, soprattutto quando l’anziano è solo e il mangiare viene appunto associato alla mancanza di persone intorno.
  • Valutare l’utilizzo di integratori alimentari: in alcuni casi, il medico può consigliare l’assunzione di integratori di vitamine, minerali o stimolanti dell’appetito, per mantenere un equilibrio nutrizionale anche a fronte del digiuno ripetuto.

Rimedi naturali per stimolare l’appetito negli anziani

Oltre alle strategie sopracitate, alcuni rimedi naturali possono aiutare a stimolare l’appetito negli anziani, come suggerisce l’erboristeria tradizionale. Tra questi rimedi, troviamo:

  • Spezie ed erbe aromatiche: zenzero, curcuma, basilico, menta, rosmarino.
  • Aceto di mele: diluire un cucchiaio di aceto di mele in un bicchiere d’acqua e bere prima dei pasti.
  • Succo di limone: bere un bicchiere di succo di limone diluito con acqua al mattino a digiuno.
  • Infuso di camomilla: la camomilla ha proprietà digestive e rilassanti che possono favorire l’appetito.

Perdere l’appetito da anziani è quindi un problema che non va sottovalutato. È importante consultare il medico per individuare la causa e impostare un piano terapeutico adeguato. Con le giuste strategie e un po’ di attenzione, è possibile stimolare l’appetito negli anziani e aiutarli a mantenere una sana e nutriente alimentazione.

Condividi questo:
blog

Articoli correlati